L’Anoressia in adolescenza: l’importanza delle relazioni interpersonali

Quando si lavora con ragazze  molto giovani che soffrono di un Disturbo Alimentare, sono tanti gli aspetti da tenere in considerazione affinché il trattamento funzioni. Innanzitutto è importante valutare i principali obiettivi di crescita e di sviluppo delle adolescenti: sviluppare un proprio senso di identità, diventare indipendenti dalla famiglia e costruire nuove relazioni interpersonali. Le…

“La notte è fatta per dormire…e non per mangiare”

A chi non è mai successo di svegliarsi durante la notte e cercare nel frigorifero qualcosa di buono che soddisfi una voglia improvvisa? Già nel 1955 Albert Stunkard, una delle figure più importanti nella ricerca clinica sui disturbi dell’alimentazione,  ha descritto per la prima volta la “Sindrome da Alimentazione Notturna” (NES). Tale comportamento è caratterizzato da inappetenza mattutina,…

Adolescenza, Dieta e Disturbi Alimentari

L’adolescenza si caratterizza per i rapidi cambiamenti che si verificano a livello corporeo e psicologico ed è molto importante che i giovani siano accompagnati a comprenderne il significato. Le ragazze, in particolare, possono vivere questa fase di transizione con più sensibilità:  aumenta la percentuale di massa grassa, si modificano le forme corporee e contemporaneamente cresce…

Obiettivo perdere peso: SOS Motivazione

La volontà di iniziare un programma alimentare per ottenere una lunga serie di vantaggi, porta la persona a presentarsi dal professionista con molto entusiasmo e determinazione.  In molti casi, però, a questa prima fase di dinamicità e ottimismo segue un graduale ma costante “declino” nella forza di volontà. L’impegno e l’energia che sono richiesti per seguire…

Quanto sei motivato a perdere peso?

Il desiderio di perdere peso non basta perché questo si realizzi; ciò che è necessario è valutare la reale motivazione della persona. Per fare questo vi propongo un facile esercizio del programma cognitivo comportamentale mirato al dimagrimento. Prendete un foglio e dividetelo a metà. Sul lato sinistro scrivete “VANTAGGI” e su quello destro “SVANTAGGI” e concentratevi…

Dipendenza dall’Esercizio Fisico: come riconoscerla?

L’esercizio fisico è definito come un insieme di movimenti pianificati che hanno lo scopo di migliorare la propria forma fisica. Caldamente raccomandato alle persone in sovrappeso, l’esercizio fisico rappresenta la condizione senza la quale è molto difficile ottenere una perdita di peso. Tuttavia può assumere una forma patologica. Il DEFC, Dipendenza da Esercizio Fisico, si…

Gli effetti del digiuno sul comportamento

La restrizione dietetica marcata e prolungata può portare a una serie di complicanze fisiche e psicologiche. Un esperimento condotto negli anni ’50 da Ancel Keys all’Università del Minnesota è, ancora oggi, la migliore esemplificazione degli effetti della dieta restrittiva e della perdita di peso sul comportamento. Lo studio riguardava 36 giovani sani fisicamente e psicologicamente…

Quando la dieta non è solo questione di testa: gli ormoni della fame e della sazietà

Il comportamento alimentare è controllato a livello centrale da una rete di interconnessioni operante all’interno dell’ipotalamo, una piccola regione posta alla base del cervello, e collegata con siti di una particolare area cerebrale che viene chiamata mesencefalo. I componenti di questa rete sono rappresentati da diversi nuclei neuronali all’interno dei quali è possibile schematicamente distinguere: a) una rete oressizzante(ossia…