Quali sono i tuoi “cibi di comfort”? Individua e combatti i più grandi alleati del sovrappeso

Le nostre routine quotidiane, automatiche e inconsapevoli, sono spesso molto dannose per il nostro stile alimentare. Se ci  abituiamo a “risolvere” o  affrontare un momento di malessere con il cibo, lentamente questa abitudine si radicherà in noi così a fondo da divenire quotidiana e, di fatto, diventerà come la modalità principale che utilizzeremo per fronteggiare ogni situazione per noi stressante.

Il cibo a cui noi “chiediamo aiuto” si chiama “comfort food”. I “comfort foods” sono cibi che ci aiutano a gestire delle situazioni difficili, soddisfano un bisogno emotivo e sono noti per la sensazione di benessere che regalano al corpo. L’aggettivo “comfort”, infatti, indica la capacità del cibo di consolare, alleviare la tensione, risanare uno stato d’animo.

Un conto è ricorrere al nostro comfort food in alcune, rare occasioni, ma immaginiamo questo comportamento ripetuto nel tempo, magari ogni giorno e anche più volte al giorno: avrà chiaramente delle conseguenze sulle sue abitudini alimentari e sul peso corporeo!
In genere il cibo che viene scelto come  comfort food è un sapore che può essere legato all’infanzia, a una persona o a un luogo per noi importante. In tal senso, ognuno di noi avrà il suo personalissimo legame con esso. Questi alimenti rappresentano il valore emotivo del cibo, legato ad esperienze significative.

Appare evidente, dunque, che tutte le persone in sovrappeso a causa della fame emotiva non riescono né possono in alcun modo beneficiare esclusivamente di una dieta dimagrante: il loro problema principale riguarda le modalità di gestione del cibo per riempire una mancanza intima e personale.

In queste situazioni lo schema dietetico non basta da solo a permettere una sana perdita di peso, ma deve essere implementato da un programma mirato a insegnare alla persona come gestire le proprie emozioni non utilizzando il cibo. Lo Psicologo del Comportamento Alimentare agisce in tal senso, lavorando sugli aspetti emotivi, cognitivi e motivazionali che in alcuni momenti possono ostacolare il raggiungimento dei propri obiettivi.